Ascoli Satriano

Ascoli Satriano sorge a sud ovest del Subappennino Dauno, in Puglia. Ascoli Satriano è un comune in provincia di Foggia, in Puglia.

Biccari

Biccari, in provincia di Foggia è un comune assai suggestivo di origini medievali.

Storia & Natura: I luoghi da visitare

Descrizione di alcuni luoghi degni di nota del Subappennino Dauno, pronti ad essere ammirati durante le vostre vacanze in Puglia.

Troia

Troia è una delle città più suggestive della Dauna e della Puglia.

Lucera

Lucera, in provincia di Foggia è una delle cittadine più importanti per quanto riguarda la Storia della Puglia.

Bovino

Bovino è una città in provincia di Foggia, in Puglia, ed è ricca di palazzi e monumenti storici risalenti alle origini della cittadina.

Una guida dettagliata sul Subappennino Dauno, una delle aree turistiche situate a nord della Puglia. In questi territori vi sono numerose zone pronte per essere ammirate durante le vostre vacanze in Puglia, che pur essendo una zona montana, dispone di una vasta varietà di paesaggi.

Quando si pensa alla Puglia la nostra immaginazione ci porta immediatamente nel Salento, nei suggestivi borghi e nelle ampie spiagge che si affacciano sul mare Adriatico. Non tutti, però, sanno che la splendida regione, proprio grazie alla sua conformazione fisica allungata, offre una varietà incredibile di paesaggi e di possibilità di vacanza capaci di soddisfare qualsiasi esigenza. Per chi, infatti, cercasse una meta al di fuori del circuito delle località più gettonate e desiderasse un soggiorno unico alla scoperta della natura selvaggia e incontaminata, troverà il suo angolo di paradiso nella parte più settentrionale della Regione: il subappennino Dauno.

Si tratta di un’ampia area montuosa che confina con la Campania e il Molise e il cui nome deriva dall’antica popolazione dei Dauni, popolo fiero e con un forte senso di appartenenza alla terra di origine, che per secoli ha abitato queste zone. Il paesaggio, lussureggiante e in gran parte intatto si discosta completamente dal resto della Regione. I monti della Daunia sono stati disegnati dalla natura e le sue vette sono il risultato di millenni di sollevamenti tettonici mentre l’azione erosiva dei numerosi corsi d’acqua ha portato alla formazione delle splendide vallate. La peculiarità del paesaggio ha portato la Regione Puglia a inserire l’appennino nelle aree naturali protette e meta ambita per gli amanti del trekking e delle passeggiate a cavallo. Imperdibile l’escursione sul Monte Cornacchia, che con i suoi oltre mille e cento cinquanta metri di altezza è la vetta più imponente dell’appenino e da dove si può osservare un superbo panorama a perdita d’occhio che spazia dall’Irpinia, alle vallate del Celone e del Vulgano e addirittura fino al Gargano. Presente anche un caratteristico rifugio attrezzato e aperto al pubblico.

A rendere, però, caratteristico il Dauno è la sublime convivenza tra immensi spazi verdi e piccoli borghi antichissimi ricchi di storia e tradizioni. Tra i più conosciuti, Celle di San Vito caratterizzato dall’uso del dialetto franco provenzale lascito delle incursioni franco angioine del tredicesimo secolo. Ricchi di fascino anche Faeto, reso celebre dal tipico e pregiato prosciutto e Castelluccio Valmaggiore dove si può ancora trovare un lavatoio pubblico che sfrutta le sorgenti naturali e meta di generazioni di donne.

Natura e tradizioni sono le caratteristiche delle vallate del Dauno, sposate da un forte senso dell’ospitalità che potrete trovare nelle splendide masserie e locande dove la buona cucina è regina incontrastata.